Mercoledì 24 gennaio Maiko Favaro, curatore della mostra Dea del cielo o figlia di Eva? La donna nella cultura italiana tra Rinascimento e Controriforma, allestita presso il Museo petrarchesco piccolomineo in via Madonna del mare 13, parlerà di “Uomini che scrivono di donne nel Rinascimento” alle 17 presso la Sala Bazlen in via Rossini 4.

Favaro, attualmente Assistant Docteur en Littérature Italienne presso il Département des Langues et Littératures dell’Università di Friburgo, giungerà a Trieste dopo aver inaugurato a Udine il 412° anno di attività dell’Accademia Udinese di Scienze Lettere e Arti. Il giovane, ma già accreditato studioso veneziano (è nato nel 1983), illustrerà il percorso di ricerca che lo ha condotto a mettere in luce le riflessioni di filosofi che nel Cinquecento hanno ricostruito la vicenda sentimentale di Petrarca e Laura e hanno rappresentato la protagonista del Canzoniere e dei Trionfi come simbolo della nobiltà innata del genere femminile. Il modello di comportamento di Laura ha contribuito ad ammettere anche interlocutrici nel dialogo letterario, dagli Asolani di Bembo – dove Lisa, Berenice e Sabionetta disputano sul carattere positivo o negativo dell’amore – al Cortegiano di Baldessar Castiglione. Nel dialogo ambientato ad Urbino i personaggi si raccolgono attorno alla duchessa Elisabetta Gonzaga e alla sua dama di compagnia Emilia Pio e nel 3. libro discutono dei requisiti che la “donna di palazzo ” deve avere, soffermandosi ad illustrare la questione della dignità del genere femminile.

La mostra “Dea del cielo o figlia di Eva?” è allestita presso il Museo petrarchesco piccolomineo, via Madonna del Mare 13 da lunedì a sabato 9-13; giovedì anche 15-19; chiuse le ultime tre domeniche del mese e nei giorni festivi.

Per eventuali informazioni telefonare al n. 040-6758184
Indirizzo mail: museopetrarchesco@comune.trieste.it
Pagina face-book Museo petrarchesco piccolomineo.