Visite guidate a marzo

Qual’è la vera identità della dama celebrata da Boccaccio con il nome di Fiammetta? Giovanni Boccaccio ha conosciuto Francesco Petrarca da giovane a Napoli, alla presenza di re Roberto d’Angiò, o a Firenze, città che lo accolse nella maturità? Qual’era il rapporto d’amicizia tra il fondatore della poesia lirica in volgare e l’autore del Decameron? Sono alcune delle curiosità cui dà risposta la mostra  Se un solo pane avessi sarei lieto di dividerlo con te: l’amicizia tra Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio allestita presso il Museo petrarchesco piccolomineo di via Madonna del Mare, 13 (3. p.). L’esposizione, allestita con pannelli esplicativi anche in inglese, è illustrata da un catalogo che consente di ripercorrere idealmente l’amicizia intellettuale tra Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio, compiendo nel contempo un itinerario tra i tesori bibliografici della più antica e ricca biblioteca della città.
Giovedì 12 marzo alle ore 17 accompagnerà i visitatori alla scoperta dei due scrittori Rosanna Rezzolla. Una  visita guidata da parte di Alessandra Sirugo sarà effettuata anche sabato 14 marzo alle ore 11.

E’ aperta l’iscrizione alle visite guidate per scolaresche e gruppi turistici con orario da concordare. L’orario di apertura del Museo è il seguente: da lunedì a sabato 9 – 13 ; giovedì, anche 15- 19;  ingresso libero; accesso privo di barriere architettoniche.

Aggiornamenti al sito http://www.museopetrarchesco.it e sul profilo Facebook
Per informazioni: tel.  0406758184.
e-mail: museopetrarchesco@comune.trieste.it